Pininfarina e SAS: insieme verso il cambiamento

Oggi più che mai, per vincere le sfide della competizione occorre posizionarsi ai vertici, non solo in termini di qualità, ma anche di produttività e di efficienza. Il mercato richiede all'impresa la massima flessibilità produttiva e la capacità di allineare rapidamente l'offerta alle dinamiche di una domanda in costante evoluzione. Scaturisce da qui l'accresciuto interesse per una metodologia come il "lean management", che proprio nelmiglioramento continuo dei processi di business ha il suo punto di forza. Una metodologia che, adottata con successo dai maggiori produttori mondiali, primi fra tutti quelli del settore automobilistico, viene ora resa disponibile al mercato industriale italiano da Pininfarina Consulting che ha fatto del Lean Management la propria mission.

Verso il traguardo del miglioramento continuo

Capitalizzando un patrimonio di competenze e di esperienze maturato in centinaia di progetti, Pininfarina Consulting, business unit di Pininfarina SpA, supporta le aziende in un percorso sistematico e strutturato di riconversione al miglioramento continuo tramite l'introduzione delle migliori pratiche del lean management mirando all'eccellenza industriale.

Un percorso in cui le tecniche analitiche e predittive di SAS rivestono un ruolo di primo piano. "Pininfarina Consulting – spiega Andrea Pia, Responsabile Industrializzazione Prodotto ed Impianti di Pininfarina S.p.A nonché coordinatore delle attività di Pininfarina Consulting – nasce dalla volontà di valorizzare il bagaglio di esperienze umane e industriali di Pininfarina, che con la sua gamma di servizi accompagna l'azienda in tutte le fasi del percorso di business, dal design all'ingegneria fino alla produzione. Si tratta di un gruppo di professionisti che hanno maturato esperienze significative in collaborazione con i più grandi produttori mondiali e mettono queste competenze a disposizione delle aziende che vogliono ottimizzare i propri processi in un'ottica industriale".

Concentrarsi sulla generazione del valore per ridurre i costi

È proprio l'ottica industriale, con quello che ne consegue in termini di ottimizzazione, stabilizzazione e standardizzazione dei processi a contraddistinguere l'approccio di lean management. "All'interno di ogni azienda, precisa l'ing. Pia, esistono i processi produttivi e quelli transazionali, di tipo amministrativo commerciale o informatico. Individuare le perdite e gli sprechi correlati con ogni singolo processo significa non solo ridurre drasticamente i costi, ma anche concentrare le risorse sull'obiettivo ultimo da perseguire, cioè la soddisfazione del cliente. Pensiamo ad esempio al processo di sviluppo di un nuovo prodotto. Adottare la metodologia di lean management significa da un lato accelerare drasticamente il time-to-market per immettere il prodotto sul mercato prima della concorrenza, dall'altro, rendere flessibili tutti i processi che stanno a valle, commerciali, di logistica e di produzione, per soddisfare le richieste della domanda, nelle tempistiche e nelle quantità desiderate."

Dall'analisi dei dati al miglioramento dei processi

Come si diceva, le tecnologie analitiche di SAS hanno un ruolo importante da svolgere nell'ambito di un progetto di lean management. "Pininfarina e SAS – continua Andrea Pia – sono due attori assolutamente complementari. SAS rappresenta la parte di analisi e di innovazione dei flussi informativi, noi svolgiamo la parte di miglioramento e stabilizzazione dei processi tramite l'individuazione delle opportunità e l'implementazione di azioni finalizzate alla consuntivazione delle stesse, sincerandoci di testare le soluzione prima dell'implementazione definitiva. Insieme, cerchiamo di offrire al management gli strumenti per prendere le decisioni migliori e guidare l'azienda verso il successo.

 

La riduzione dei colli di bottiglia esistenti nei processi transazionali e produttivi si traduce non solo in abbattimento dei costi, ma anche in un aumento della produttività e della competitività. Portare sullo scaffale il prodotto che il cliente desidera prima dei concorrenti è oggi un imperativo categorico per le aziende di qualsiasi settore.
Andrea Pia, Responsabile Industrializzazione Prodotto ed Impianti di Pininfarina S.p.A

Andrea Pia
Responsabile Industrializzazione
Prodotto e Impianti
Pininfarina

D'altro canto, abbiamo ricavato dalla nostra esperienza una profonda convinzione: che non possiamo migliorare un processo se prima non l'abbiamo misurato e non possiamo valutare il miglioramento senza conoscere la situazione di partenza e quella di arrivo. Il nostro compito è quello di proporre al management le azioni migliorative meglio commisurate agli obiettivi, ma ciò presuppone un'attenta misurazione e valutazione dei processi in atto e di quelli futuri. Occorre cioè prefigurare il possibile impatto delle decisioni, testando l'evoluzione del processo in funzione delle azioni attuate e/o da attuare."

Un imperativo categorico: soddisfare il cliente prima dei concorrenti

In uno scenario in cui le risorse disponibili sono scarse e la pressione competitiva sempre più forte, il lean management si configura come una leva di ottimizzazione di cui possono beneficiare le aziende dei più diversi settori economici. "La riduzione dei colli di bottiglia esistenti nei processi transazionali e produttivi – conclude Andrea Pia – si traduce non solo in abbattimento dei costi, ma anche in un aumento della produttività e della competitività. Portare sullo scaffale il prodotto che il cliente desidera prima dei concorrenti è oggi un imperativo categorico per le aziende di qualsiasi settore. Se è vero infatti che l'applicazione del lean management ha registrato i suoi maggiori successi nel settore automobilistico, è anche vero che la metodologia si sta diffondendo a macchia d'olio.

Il settore della moda, per fare solo un esempio, guarda al lean management come a uno strumento prioritario sia per allineare i flussi produttivi alle richieste di una domanda che varia a ritmi sempre più incalzanti, sia per anticipare le mosse dei concorrenti accelerando i tempi di ideazione, studio, realizzazione e messa sullo scaffale delle novità."

 

Commitment, Rapidità e Coinvolgimento per un sicuro successo

Pininfarina Consulting fa del fattore "CRC" la base dei propri interventi finalizzati a creare maggiore profitto all'interno delle realtà industriali. Alla base dell'attività occorre porre la volontà di cambiamento da parte del management. Occorre cominciare a porre in discussione i propri processi andando ad individuare quelle opportunità che si annidano in un qualsiasi processo sia esso produttivo o transazionale. La rapidità di intervento e la consuntivazione in breve termini di risultati tangibili sul conto economico aziendale genererà la motivazione e l'entusiasmo che saranno la scintilla per un coinvolgimento delle attività in larga scala. Particolare importanza ricopriranno, in un processo di conversione aziendale, le persone che sono il vero e proprio motore aziendale. Occorre vedere in loro il bene più prezioso di qualsiasi processo aziendale, un bene che non dovrà mai essere soggetto a processi di obsolescenza mediante un continuo e pieno coinvolgimento nelle attività di miglioramento dei processi.

Pininfarina

Esigenza di Business

Migliorare la flessibilità e l'efficienza dei processi, accelerare il time-to-market e soddisfare rapidamente le richieste della domanda.

Soluzione

SAS Business Analytics

Articolo tratto da

itasascom Magazine - Digital Edition

2 / 2011

The results illustrated in this article are specific to the particular situations, business models, data input, and computing environments described herein. Each SAS customer’s experience is unique based on business and technical variables and all statements must be considered non-typical. Actual savings, results, and performance characteristics will vary depending on individual customer configurations and conditions. SAS does not guarantee or represent that every customer will achieve similar results. The only warranties for SAS products and services are those that are set forth in the express warranty statements in the written agreement for such products and services. Nothing herein should be construed as constituting an additional warranty. Customers have shared their successes with SAS as part of an agreed-upon contractual exchange or project success summarization following a successful implementation of SAS software. Brand and product names are trademarks of their respective companies. Per questo articolo: Copyright © SAS Institute Inc. All Rights Reserved. L'articolo non è riproducibile senza il suo consenso.

Back to Top