Meglio prevedi, più risparmi

CartaSi ha adottato SAS®9 per ottimizzare il proprio sistema previsionale e contenere gli oneri finanziari.

Con 7,5 milioni di Titolari, un milione di operazioni gestite ogni giorno, oltre 33 miliardi di euro movimentati nel 2004, CartaSi è la carta di credito più diffusa in Italia. Emessa da oltre 800 Banche sul territorio nazionale, CartaSi è accettata in tutto il mondo grazie al collegamento con i circuiti internazionali Visa e MasterCard. Dal gennaio 2003, inoltre, il marchio CartaSi costituisce anche il "corporate name" della società che, con il nome di Servizi Interbancari, ha creato la carta negli anni '80.

Il business di CartaSi è costituito dal pagamento "a pronti" dell'esercente che effettua la vendita accettando l'acquisto con la carta di credito e, quindi, dal finanziamento al titolare fino a quando la spesa verrà addebitata: questo "free period", che raggiunge un massimo di quarantacinque giorni, rappresenta la componente di appesantimento finanziario dell'azienda.

"L'esigenza più forte per noi è quella di stimare l'indebitamento futuro che ci sarà sui nostri conti correnti a seguito dei pagamenti che le banche faranno agli esercenti – spiega Stefano Brasca, Responsabile della Tesoreria di CartaSi –. I costi più elevati della nostra azienda sono infatti rappresentati dagli oneri finanziari necessari per finanziare il titolare della carta di credito fino all'emissione dell'estratto conto."

Come lavora la piattaforma

Disporre di un sistema di previsione preciso per calcolare l'indebitamento che l'azienda avrà nelle successive 48 ore diventa allora strategico. "Noi naturalmente disponevamo di una applicazione finalizzata alla stima di questi pagamenti, ma l'infrastruttura tecnologica si è rivelata nel corso del tempo non sufficiente a coprire le nostre esigenze – afferma Stefano Brasca –, e quindi abbiamo adottato la piattaforma SAS per gestire questa simulazione statistica".

Ma come opera la nuova soluzione? "Il nostro business prevede che l'esercente dotato di terminale Pos scarichi i dati relativi alle transazioni su un gestore terminali identificato dalla banca con la quale intrattiene rapporto di conto" spiega Stefano Brasca. " Su questi terminali quindi si trasferisce il flusso di log, che è il flusso complessivo delle transazioni di tutti gli esercenti di quella banca." È questo il flusso che arriva sulla piattaforma e che alimenta il sistema SAS e quello di Tesoreria CartaSi. L'obiettivo è quello di elaborare i dati relativi ai pagamenti effettuati agli esercenti nell'ultimo anno. "La base dati viene aggiornata giornalmente sulla base dei flussi di log pervenuti – precisa Stefano Brasca – in modo che i nuovi dati vadano a sostituire quotidianamente quelli precedenti, con una profondità storica che può arrivare fino a un anno."

 

Grazie alla soluzione SAS giornalmente vengono ricalcolate le stime delle transazioni che avverranno nelle prossime 48 ore, ed è quindi possibile prevedere l'indebitamento che ci sarà nei successivi due giorni sui 300 rapporti di conto che intratteniamo con il sistema bancario. Beneficiando dell'estrema professionalità dei consulenti SAS, abbiamo anche avuto il tempo di mettere a punto un'ulteriore analisi finalizzata a una pianificazione trimestrale, più legata all'analisi di lungo periodo.

Stefano Brasca
Responsabile della Tesoreria di CartaSi

Previsioni e indebitamento

Qual è il vantaggio per CartaSi? L'esigenza primaria della Tesoreria è quella di gestire al meglio la cosiddetta "Tesoreria anticipata", ovvero la cifra che l'azienda deve anticipare agli esercenti.

"Grazie alla soluzione SAS giornalmente vengono ricalcolate le stime delle transazioni che avverranno nelle prossime 48 ore, ed è quindi possibile prevedere l'indebitamento che ci sarà nei successivi due giorni sui 300 rapporti di conto che intratteniamo con il sistema bancario – spiega Stefano Brasca –. Il sistema di Tesoreria aziendale viene, da un lato, alimentato con la base informativa certa proveniente dalla Contabilità e, dall'altro, integrato con queste simulazioni statistiche che coprono i giorni che intercorrono dall'ultimo movimento certo che abbiamo ricevuto alla data di valuta che intendiamo ottimizzare." Si tratta quindi di un sistema di previsioni con un unico scopo: determinare nella maniera più accurata possibile l'indebitamento che CartaSi avrà nei prossimi due giorni nei conti correnti allo scopo di ridurlo tendenzialmente a zero, privilegiando altre forme tecniche di finanziamento più aderenti al mercato.

Voluta e realizzata ad esclusivo uso e consumo dell'area finanza, l'applicazione è basata su SAS®9 e sulle componenti di forecasting di SAS che costituiscono il motore analitico dell'applicazione: "Se è vero che si parla genericamente di pagamenti agli esercenti, bisogna infatti ricordare che in realtà queste operazioni vengono effettuate da 300 banche diverse con una decina di differenti modalità" afferma Stefano Brasca, precisando che ciascuna serie (data di fatto dall'associazione banca/modalità di liquidazione) ha un proprio algoritmo statistico. Per poter gestire la previsione in maniera efficiente è allora necessario trovare per ogni serie l'algoritmo adatto, e di conseguenza disporre di una ampia scelta di modelli "candidati" tra cui scegliere nonché di processi che automatizzano la fase di analisi e ricerca.

 

Quanto si risparmia

In termini pratici per CartaSi azzerare l'indebitamento in conto corrente significa contenere gli oneri finanziari. Insomma, risparmiare. E le cifre di cui si parla non sono da poco. "La previsione di risparmio basata sul prototipo realizzato in collaborazione con SAS era di 400mila euro annui ma noi, naturalmente, puntiamo a cifre molto più elevate" afferma Stefano Brasca, ricordando che l'applicazione è al lavoro da pochi mesi. Dalle prime indicazioni, tuttavia, è possibile confermare quanto inizialmente preventivato.

Ma l'analisi consentita dalla piattaforma SAS non si limita a supportare CartaSi nelle previsioni di breve periodo: "Beneficiando dell'estrema professionalità dei consulenti SAS, abbiamo anche avuto il tempo di mettere a punto un'ulteriore analisi finalizzata a una pianificazione trimestrale, più legata all'analisi di lungo periodo – ricorda Stefano Brasca –. Dovendo realizzare un budget finanziario annuale e delle previsioni trimestrali, l'applicazione ci è di grande aiuto per migliorare le nostre stime e abbiamo già riscontrato dei miglioramenti rispetto alla precedente modalità operativa."

 

CartaSi

Esigenza di Business

Stimare l'indebitamento futuro sui conti correnti a seguito dei pagamenti che le banche faranno agli esercenti.

Soluzione

 

Articolo tratto da

itasascom Magazine - Digital Edition

1 / 2005

The results illustrated in this article are specific to the particular situations, business models, data input, and computing environments described herein. Each SAS customer’s experience is unique based on business and technical variables and all statements must be considered non-typical. Actual savings, results, and performance characteristics will vary depending on individual customer configurations and conditions. SAS does not guarantee or represent that every customer will achieve similar results. The only warranties for SAS products and services are those that are set forth in the express warranty statements in the written agreement for such products and services. Nothing herein should be construed as constituting an additional warranty. Customers have shared their successes with SAS as part of an agreed-upon contractual exchange or project success summarization following a successful implementation of SAS software. Brand and product names are trademarks of their respective companies. Per questo articolo: Copyright © SAS Institute Inc. All Rights Reserved. L'articolo non è riproducibile senza il suo consenso.

Back to Top