Analytics Economy: prepariamoci ad una nuova e dirompente era evolutiva dominata dai dati

Esattamente come Internet ha cambiato il nostro mondo e ha avuto impatti su ogni aspetto della nostra società moderna nell’ultimo ventennio, così faranno gli Analytics nei prossimi anni. Quella che sta emergendo ora è l’Analytics Economy, alimentata dai dati e accelerata dalla convergenza di automazione, connettività, Intelligenza Artificiale


La capacità di diventare una “data driven enterprise” non è più un’opzione per le imprese ma una necessità per far fronte a sfide di mercato e di innovazione sempre più pressanti e in continuo cambiamento. Secondo Bruxelles la Data Economy valeva 272 miliardi di euro nel 2015 e potrebbe dare lavoro a 7,4 milioni di persone entro il 2020. “I dati sono il carburante della nuova economia, serve un quadro chiaro perché PMI e start up possano sfruttare il potenziale dell’Internet delle cose”, spiegava all’inizio del 2017 la commissaria al Mercato interno dell’Unione Europea, Elizbieta Bienkowska.

L’impegno dell’Unione Europea, che stima per l’area UE una Data Economy di 739 miliardi di euro entro il 2020, nella realizzazione di un mercato unico digitale “per il libero flusso dei dati e la libera circolazione nell’Unione europea”, riflette appieno l’obiettivo (e il significato) di Data Economy basato sull’utilizzo ottimale, e quindi più efficiente, delle informazioni prodotte dai dati digitali al fine di migliorare, accelerare ed incrementare produttività e innovazione delle aziende.

Uno scenario all’interno del quale il passaggio da Data Economy ad Analytics Economy è naturale e doveroso: “nell’Analytics Economy dati, persone e macchine lavorano insieme per accelerare il passo dell’innovazione.

Un’economia basata sui dati, dove gli analytics sono ovunque, in ogni aspetto della nostra vita privata e lavorativa: ci supportano nel modo in cui lavoriamo, in cui interagiamo con gli altri, nella user experience dei prodotti che usiamo, nell’interazione con gli oggetti intelligenti che abbiamo”, è la visione espressa da Marco Icardi, Regional Vice President di SAS e CEO di SAS Italia.

Analytics che permeano la società e la nostra vita quotidiana

Siamo in un momento storico in cui potremmo paragonare la potenza degli Analytics a quella prodotta da Internet nell’ultimo ventennio: gli Analytics permeeranno ogni aspetto della società, della vita aziendale e personale aprendo la strada a quella che ormai possiamo identificare come Analytics Economy.

Si tratta di un nuovo paradigma economico dove le capacità di analisi dei dati e di traduzione del loro valore in informazioni utili al business diventano pervasive (e tecnicamente si spostano là dove i dati realmente si generano, quindi anche all’interno di oggetti e “things” connessi). I dati rappresentano oggi l’elemento distintivo attraverso i quali un’azienda può costruire il proprio valore differenziante ma è la capacità intellettuale di analizzarli, di modellarli bene, a fare la differenza.

Si parla di Analytics Economy perché è dal valore accumulato sui dati e dall’esperienza e competenze maturate sui modelli analitici che si costruiscono i nuovi elementi distintivi di competitività e innovazione di un’azienda. “Abbiamo avvertito anni fa che il processo decisionale basato sui dati un giorno sarebbe stato l’unico a produrre un valore reale e tangibile per le aziende”, spiega Oliver Schabenberger, Executive Vice President, Chief Operating Officer & Chief Technology Officer SAS. Viviamo nell’era delle piattaforme dove i dati vanno valorizzati per portare valore.

Ed è proprio con la nuova SAS Platform che SAS fornisce gli elementi e le capacità necessarie agli innovatori, a quelle aziende che decidono di abbracciare il cambiamento con slancio e apertura. SAS Platform è il luogo in cui tutto è accessibile e collaborativo (reparti, funzioni aziendali e linguaggi) e la complessità si trasforma velocemente nelle soluzioni più efficaci.

Un’economia basata sui dati, dove gli analytics sono ovunque, in ogni aspetto della nostra vita privata e lavorativa: ci supportano nel modo in cui lavoriamo, in cui interagiamo con gli altri, nella user experience dei prodotti che usiamo, nell’interazione con gli oggetti intelligenti che abbiamo.

Programming code abstract technology background of software developer and computer script

Video

Per portare innovazione diffusa nel sistema produttivo del Paese, quello che serve e formare una cultura strutturata sugli analytics.

video play button

Guarda l'intervista
a Marco Icardi

Articolo tratto da
Trend by itasascom
Speciale Artificial Intelligence

Trend by itasascom magazine AI Special Issue

Back to Top