Referenze / Referenze

SAS Institute srl.
Via Darwin 20/22
20143 Milano
Italia
>Tel 02 831 341 r.a.
Fax 02 581 136 40
www.sas.com/italy/success

Referenze

Printer-FriendlyPrinter-Friendly

Referenze

 

Un sistema analitico integrato per la cessione del credito

In un quadro di persistenti difficoltà economiche, i ritardi nei pagamenti possono rappresentare una criticità per gli asset finanziari. Iren, multiutility quotata che opera nel settore dell'energia elettricità, del teleriscaldamento, del gas, e dell'acqua e servizi ambientali, si affida a SAS per ottimizzare il processo di cessione del credito alle controparti finanziarie.

Andrea Zampollo

Il recupero crediti, e di conseguenza la cessione del credito, è un tema caldo oggi per molte aziende. Lo è anche per il Gruppo Iren?
Le problematiche associate al recupero crediti, oggi accentuate dalle difficoltà del contesto economico, costringono spesso famiglie e imprese a rimandare il saldo delle fatture. Anzi, direi quasi che il pagamento delle bollette sta diventando in alcuni casi una variabile su cui agire per contenere i costi. Dati i numeri in gioco, le conseguenze di questi ritardi sugli aspetti finanzi e sul cash-flow dell'azienda sono evidenti.

Quali erano le maggiori criticità nelle procedure di cessione del credito?
Iren è nata dalla fusione societaria di alcune multiutility che operavano sostanzialmente in tre regioni italiane, Emilia, Liguria e Piemonte. In questo quadro, diventava sempre più difficile e oneroso recuperare in tempi ragionevoli i dettagli delle fatture da gestire in un'ottica di cessione del credito 'pro soluto'. Sia per la crescita del numero dei clienti, sia perché le informazioni sono distribuite sui sistemi informativi territoriali. Il progetto scaturisce quindi dalla volontà di accelerare e di ottimizzare il processo che parte dalla raccolta dei dati dei sistemi territoriali per arrivare alla scelta delle fatture da cedere alle società di factoring.

Come siete riusciti?
Le componenti SAS di Data IntegrationData Quality provvedono a recuperare, ad armonizzare e a transcodificare le informazioni provenienti dai territori, le quali poi confluiscono nell'applicazione deputata alla gestione delle cessioni e sono immediatamente fruibili dagli utenti finali.

Chi sono tipicamente gli utilizzatori? Chi analizza le informazioni e a quale scopo?
Gli analisti dell'area finance e credit management, che hanno il compito di individuare i casi potenzialmente a rischio, di valutare la disponibilità di accettazione da parte delle controparti finanziarie e di gestire le fatture e gli incassi secondo le soglie ritenute congrue.

Esiste anche un certo grado di discrezionalità nelle decisioni degli analisti?
Le società esterne di factoring applicano commissioni diverse e il compito degli analisti è anche quello di ottimizzare l'allocazione delle fatture in rapporto all'ammontare del credito, alla probabilità di rischio e alla percentuale di commissione praticata.

Il nuovo processo di cessione del credito ha prodotto risultati tangibili?
Anche se il progetto è a regime solo in alcune componenti, l'ottimizzazione dell'intero processo di cessione ha accelerato di almeno 15 giorni il cash flow, con ricadute positive sui ricavi dell'azienda. In termini di volumi, inoltre, l'ordine di grandezza delle fatture che gli operatori sono oggi in grado di processare e di analizzare è passato dalle centinaia alle migliaia

Come riuscite ad avere una visione chiara e immediata sui dati?
L'adozione di SAS Visual Analytics ci permette di avere una chiara visibilità sulle dinamiche dei pagamenti con cadenza quasi giornaliera, in modo da ottenere previsioni affidabili sull'evoluzione comportamentale dei diversi segmenti di clientela. In più, l'individuazione e il monitoraggio delle variabili chiave ci consentirà di valutare l'efficienza delle procedure e di introdurre, nel caso, eventuali azioni di miglioramento nei processi a supporto della fatturazione.

La soluzione può essere utilmente estesa ad altri ambiti?
Sotto il profilo strettamente funzionale, si tratta di estendere la logica di recupero e di cessione del credito, e il conseguente processo di analisi e di valutazione, a un parco più ampio di clienti rispetto ai segmenti attuali. In termini generali, una possibile direttrice di evoluzione è la migrazione dell'infrastruttura applicativa verso una piattaforma di Business Intelligence, in grado di scandagliare l'intera base clienti e di elaborare modelli predittivi sulle probabilità di default e di rientro dal default dei clienti. In più, le componenti già consolidate della soluzione, che oggi sono sostanzialmente dedicate all'area finanziaria, potrebbero essere utilmente applicate nella valutazione dei rischi nella compravendita di energia per gli impianti di generazione, che esercitano un impatto diretto sulla bottom line del Gruppo.

Articolo tratto da itasascom, 2/2014
Copyright © SAS Institute Inc. All Rights Reserved.

Copyright © SAS Institute Inc. All Rights Reserved.

Iren Acquagas

Esigenza di Business:

Con il crescere del numero dei clienti, era sempre più difficile e oneroso recuperare dai sistemi territoriali dislocati in Emilia, Liguria e Piemonte, i dettagli delle fatture da gestire in una logica di cessione del credito.

Benefits:

Il volume delle fatture processate e analizzate è aumentato di un ordine di grandezza, da centinaia a migliaia.

L'ottimizzazione del processo di cessione ha accelerato di almeno 15 giorni i cash flow degli incassi.

I Visual Analytics aiutano a monitorare l'evoluzione comportamentale dei clienti e di elaborare modelli predittivi sulle probabilità di default o di rientro dal default

L'adozione di SAS Visual Analytics ci permette di avere una chiara visibilità sulle dinamiche dei pagamenti con cadenza quasi giornaliera, in modo da ottenere previsioni affidabili sull'evoluzione comportamentale dei diversi segmenti di clientela

Andrea Zampollo

Staff Direzione Sistemi Informativi, Iren Acquagas