sas academic program / tesi con sas

Modelli statistici in ambito Epidemiologico. Uno studio sui ricoveri per Infarto Miocardico Acuto in Italia

University ChallengeVeronica Anna Pagano | Università degli Studi di Roma "La Sapienza" (25/10/2011)
Corso di Laurea Magistrale in Scienze Statistiche e Decisionali
Relatore: prof. Enzo D'Arcangelo

Gli studi osservazionali in ambito epidemiologico permettono di esaminare gli eventi e gli esiti sanitari nella realtà della pratica clinica.
Tali studi sono infatti fondamentali per promuovere la qualità e l'equità dell'assistenza sanitaria.

In questo lavoro si vuole analizzare l'Infarto Miocardico Acuto, una delle principali cause di mortalità e disabilità nel mondo, con riferimento ai dati italiani del 2009. Per la popolazione in studio si deve però tener presente che l'assunto di indipendenza tra le unità osservate può facilmente essere violato. Quando gli individui sono osservati in un determinato contesto, essi necessariamente assumono caratteristiche derivanti dall'appartenenza ad uno specifico gruppo, al tempo stesso però i gruppi assumono caratteristiche diverse in relazione ai propri componenti.

I test statistici tradizionali sono basati sull'assunzione di indipendenza tra le osservazioni e questo può determinare stime degli errori standard troppo piccole e di conseguenza risultati "impropriamente" significativi. Emerge, quindi, la necessità di utilizzare un modello statistico che tenga conto della possibile dipendenza tra le unità in studio. Nelle pubblicazioni scientifiche si tende a far riferimento a modelli chiamati "Modelli di regressione multilivello" (Multilevel Models) per indicare tutti i casi in cui è opportuno utilizzare una struttura gerarchica dei dati, con una singola variabile risposta misurata al livello inferiore e variabili esplicative potenzialmente misurate su tutti i livelli esistenti.