sas academic program / tesi con sas

Valutazione e confronto di due score previsivi del rischio di morte cardiovascolare

University ChallengeAlessandro Guasconi | Università degli Studi di Milano-Bicocca
Corso di laurea in Biostatistica e Statistica Sperimentale
Relatore: prof.ssa Antonella Zambon; Correlatore: dott.ssa Franca Heiman
Università degli Studi Milano–Bicocca

** La Tesi ha vinto il Premio University Challenge, edizione 2013 **

L'obiettivo della tesi è stato quello di valutare le performance previsive di due score predittivi di mortalità cardiovascolare, Framingham ed INDANA.

In particolare, si è verificato se l'INDANA possedesse una miglior accuratezza nell'identificare pazienti ad alto rischio, poiché questo score è l'unico a tener conto dello stato di salute renale (rilevatore di un possibile danno cardiaco).
Gli score sono stati calcolati su un campione di 40.000 pazienti inglesi, analizzando sia le probabilità su scala continua sia categorizzandole in classi di rischio. La valutazione delle performance dei singoli score ha considerato misure di calibrazione (con il test di Hosmer-Lemeshow) e di discriminazione (con la statistica AUROC), mentre per confrontare INDANA e Framingham si sono utilizzati il Net Reclassification Improvement (NRI) e l'Integrated Discrimination Improvement (IDI).

L'analisi ha richiesto la creazione di macro SAS ad hoc per determinare le statistiche sopra citate, integrando anche la tecnica della Multiple Imputation; siccome le informazioni necessarie per calcolare gli score erano mancanti in alcuni record si è resa necessaria l'imputazione multipla dei dati mancanti (PROC MI e PROC MIANALYZE). I risultati evidenziano come per entrambe gli score si ottenga scarsa calibrazione e buona discriminazione, con l'INDANA significativamente migliore per l'ultima misura; le statistiche NRI e IDI permettono di concludere che l'INDANA è il vincitore del confronto con il Framingham.