La digital marketing evolution passa dalla visualizzazione dei dati di ultima generazione

Governare i big data in modo strategico senza farsi sommergere dai dati, scoprendo trend e relazioni nascoste a vantaggio del business». Parola di Massimo Fubini, fondatore e amministratore delegato di ContactLab (www.contactlab.com), realtà italiana dal profilo internazionale, specializzata in soluzioni e consulenza di digital direct marketing, con uffici a Milano, Parigi, Monaco di Baviera, Madrid e Londra. Dotata di una piattaforma sviluppata internamente, ContactLab non si limita a offrire tecnologia per la gestione delle campagne di comunicazione sui canali email e sms, ma offre una consulenza completa nel marketing digitale diretto a 360 gradi.

Massimo Fubini ne è il fondatore; la sua "creatura" nasce 15 anni fa e da allora ContactLab mantiene insieme la sua anima tecnologica, con lo sviluppo di prodotto legato all'outbound messaging, e l'esigenza di offrire anche il "saper fare" nell'ambito del marketing digitale in ottica di servizio. Dalla definizione della strategia, all'esecuzione e all'analisi dei risultati al fine di massimizzare il ROI, un team di oltre 130 professionisti dedicati segue a 360° il cliente nella pianificazione e nella realizzazione del proprio programma di email marketing.

Non solo: negli ultimi anni l'azienda guidata da Massimo Fubini ha investito nel potenziamento dell'offerta di BI, per offrire ad ogni azienda cliente analisi e previsioni sempre più approfondite sull'andamento e l'efficacia delle proprie attività di digital direct marketing nel proprio settore di riferimento. Ogni giorno i nostri clienti italiani e internazionali si affidano a noi per raggiungere nel modo più diretto, pertinente e dunque vincente i loro consumatori.

Più velocità e semplicità

L'impatto dei big analytics in ambito social e digital direct marketing per Massimo Fubini deve ancora arrivare. «Se guardo l'Italia, noto un'attenzione crescente sull'argomento, ma non vedo ancora una volontà attiva né la capacità di andare ad analizzare questa montagna crescente di informazioni. Le imprese dovranno - però - cambiare atteggiamento. L'ondata dei big data non è qualcosa da cui si possa scappare». Per ContactLab attrezzarsi con questo tipo di strumenti rientra nella logica di anticipare le richieste del mercato. "Abbiamo iniziato offrendo la tecnologia per la gestione di un canale di comunicazione (email/sms); la gestione dei cluster era piuttosto semplice, per lo più basata sulle variabili socio-demografiche ricavate dalle informazioni dichiarate dagli utenti stessi – spiega Fubini - Oggi invece l'esigenza è quella di rilevare le preferenze degli utenti sulla base dei comportamenti, osservare e tenere traccia dell'evoluzione di attese e bisogni in determinati momenti del ciclo di vita: elaborando 'mappe degli stili reali di com-portamento' sarà quindi possibile inviare messaggi di reale interesse e proporre sempre più servizi a valore aggiunto che rispondano ai bisogni del consumatore.
Processare grandi quantità di dati serve ad arricchire il profilo dell'utente, a patto di avere il suo consenso nel rispetto delle normative privacy, e a determinare la migliore selezione di contenuti, a vantaggio della sua soddisfazione e del successo delle nostre campagne.

Integrazione leggera

Portare all’interno della nostra organizzazione la tecnologia SAS ha significato dotarsi di uno strumento molto forte per rispondere in maniera più puntuale alle esigenze dei nostri clienti. Le divisioni di Business Analysis e Marketing Intelligence sono state le unità maggiormente coinvolte da questa evoluzione. Abbiamo vissuto lo sviluppo della soluzione SAS Visual Analytics sotto i nostri occhi e i vantaggi sono cresciuti di versione in versione. A differenza di altri prodotti presenti sul mercato, questo strumento è andato incontro alle logiche di visualizzazione, senza trascurare la componente analitica. Non siamo ancora a pieno regime, ma a breve potremo rilasciare le nuove funzionalità della nostra piattaforma che saranno powered by SAS Visual Analytics.

Perchè SAS?

L'elemento differenziante di SAS Visual Analytics è il connubio tra visualizzazione e capacità analitica. L'idea di costruire ambienti visuali molto semplici, con tempi di risposta quasi immediati, è la caratteristica che rende questa soluzione particolarmente adatta alle nostre esigenze per calcolare ROI, feedback sulle campagne e relazioni tra i comportamenti dei clienti e le vendite. Grazie all'integrazione di SAS Visual Analytics, ContactLab potrà potenziare la ricchezza analitica non solo sulle singole campagne o gruppi di campagne, ma anche sul singolo utente in un determinato intervallo di tempo.

«L'approccio visual di SAS combina semplicità di utilizzo, capacità di elaborazione in-memory e un ottimo motore di visualizzazione. Lavoriamo per le campagne outbound con degli schemi dati strutturati e fissi. La tendenza futura è quella di agganciare a questi flussi di dati standardizzati, informazioni che arrivano dall'e-commerce o ERP o dall'utilizzo di device mobili, decisivi per una migliore profilazione dei comportamenti degli utenti che consenta una customizzazione del messaggio sempre pertinente ed efficace. Tra i primi obiettivi di questa importante collaborazione ci sarà l'accelerazione in termini di time to market. In un'ottica più allargata il beneficio è sicuramente elevato. La scelta è vincente».

 

La visualizzazione dei dati permette di scoprire eventi e correlazioni particolari tra i fatti oppure trend nuovi rispetto all'ipotesi iniziale.
Massimo Fubini, fondatore e amministratore delegato di ContactLab

Massimo Fubini
fondatore e amministratore delegato di ContactLab

I dati che servono

«I dati servono solo quando sono comprensibili e sono in grado di restituire un andamento reale delle campagne, e devono essere fruibili in modo rapido». Per Massimo Fubini, il tema della velocità dei processi è centrale. «Fino a qualche anno fa, si formulavano delle ipotesi e poi si chiedeva ai numeri la conferma, qualche volta con delle forzature. Un approccio interessante alla conoscenza è, invece, quello che gli americani definiscono "discoverig through visualization". Si tratta di un cambiamento di paradigma. La visualizzazione dei dati permette di scoprire eventi e correlazioni particolari tra i fatti oppure trend nuovi rispetto all'ipotesi iniziale. Il mio obiettivo è di mettere in mano questi strumenti non solo ai tecnici, ma sempre di più a chi si occupa di consulenza strategica all'interno dell'azienda».

 

ContactLab

Esigenza di Business

Rilevare le preferenze degli utenti sulla base dei comportamenti. Elaborando 'mappe degli stili reali di comportamento' sarà possibile inviare messaggi di reale interesse e proporre sempre più servizi a valore aggiunto che rispondano ai bisogni del consumatore.

Soluzione

SAS Visual Analytics

Benefici

L’elemento differenziante di SAS Visual Analytics è il connubio tra visualizzazione e capacità analitica. L'idea di costruire ambienti visuali molto semplici, con tempi di risposta quasi immediati, è la caratteristica che rende questa soluzione particolarmente adatta alle nostre esigenze per calcolare ROI, feedback sulle campagne e relazioni tra i comportamenti dei clienti e le vendite.

Articolo tratto da

itasascom Magazine - Digital Edition

1 / 2013

The results illustrated in this article are specific to the particular situations, business models, data input, and computing environments described herein. Each SAS customer’s experience is unique based on business and technical variables and all statements must be considered non-typical. Actual savings, results, and performance characteristics will vary depending on individual customer configurations and conditions. SAS does not guarantee or represent that every customer will achieve similar results. The only warranties for SAS products and services are those that are set forth in the express warranty statements in the written agreement for such products and services. Nothing herein should be construed as constituting an additional warranty. Customers have shared their successes with SAS as part of an agreed-upon contractual exchange or project success summarization following a successful implementation of SAS software. Brand and product names are trademarks of their respective companies. Per questo articolo: Copyright © SAS Institute Inc. All Rights Reserved. L'articolo non è riproducibile senza il suo consenso.

Back to Top